Come configurare la posta PEC – Agenzie Reale Mutua Assicurazioni

Servizio PEC dominio di posta pec.agentireale.it

Account

                                             Password
                           

nomeagenzia@pec.vostrodominio.it

Xxxxxxxx

 

Server di posta in ingresso (POP3S):     mail.twtcert.it – (Porta 995 )

Server di posta IMAPS                          mail.twtcert.it – (Porta 993)

Server di posta in uscita (SMTPS):        smtp.twtcert.it – (Porta 465)

 

Gestione posta Web:                             https://webmail.twtcert.it

Per inserire i dati in Microsoft Outlook express seguire i seguenti passi:

PEC.reale

PEC.reale2

Il Servizio di posta elettronica certificata

All’interno del ciclo di vita delle informazioni presidiato attraverso il Content Management (creazione, distribuzione, revisione e archiviazione del contenuto informativo strutturato e non strutturato) un ruolo importante è svolto dalla posta elettronica, attraverso cui avviene la parte preponderante dei trasferimenti di informazioni e documenti tra l’Azienda e tutti i suoi interlocutori.

La Posta Elettronica Certificata (detta anche posta certificata o PEC) è un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard a cui si aggiungono delle caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione tali da rendere i messaggi opponibili a terzi.
In Italia esiste una normativa di riferimento per il servizio di Posta Elettronica Certificata, (Decreto Legislativo 7 marzo 2005 n° 82) in vigore dal 1 gennaio 2006, che tra le altre cose stabilisce il valore legale della Posta Elettronica Certificata come strumento di trasmissione telematica.

L’articolo 16 del Decreto Legislativo 185/2008 convertito con Legge 2/2009 sancisce che :
• le nuove società sono tenute a dichiarare l’indirizzo PEC all’iscrizione nel registro delle imprese
• i professionisti dovranno dichiarare, entro un anno, l’indirizzo PEC ai rispettivi ordini
• le società già esistenti dovranno dichiarare entro tre anni l’indirizzo PEC al registro delle imprese
• tutte le pubbliche amministrazioni dovranno dichiarare il proprio indirizzo PEC

Le caselle di posta certificata di tutti questi soggetti saranno consultabili gratuitamente da chiunque in forma telematica, presso albi e registri pubblici; in tal modo la presenza di un vero e proprio “domicilio elettronico” disponibile a tutti, permetterà a professionisti, aziende e P.A. di comunicare reciprocamente in maniera veloce e sicura.

Caratteristiche principali
Aspetti generali
La trasmissione vene considerata posta certificata solo se le caselle del mittente e del destinatario sono caselle di posta elettronica certificata. Se una delle caselle coinvolte nella trasmissione non è una casella di PEC si viene a perdere il valore della trasmissione e il sistema potrà fornire solo una parte delle funzionalità di certificazione previste; in questo caso, per esempio, non viene fornita la ricevuta di avvenuta consegna.
I gestori di posta certificata sono obbligati a mantenere traccia di tutti i principali eventi che riguardano la trasmissione. Queste registrazioni vengono mantenute per 30 mesi e possono essere utilizzate come prova da parte degli interessati. I gestori, inoltre, sono tenuti ad utilizzare sempre un riferimento orario allineato con gli istituti ufficiali che garantiscono l’ora esatta. Quindi le registrazioni e tutti gli elementi descritti in seguito (ricevute, buste, …) conterranno sempre l’ora esatta.

Accesso e identificazione
L’utilizzo dei servizi di posta certificata avviene esclusivamente utilizzando protocolli sicuri, in modo da evitare qualsiasi manomissione del messaggio da parte di terzi; 2000net offre colloqui di tipo:

  • https, per webmail
  • smtps
  • smtp starttls
  • pop3s
  • imaps

La maggior parte degli strumenti di posta più diffusi sono già in grado da tempo di gestire questi protocolli.
Certificazione dell’invio
Quando si spedisce un regolare messaggio da una casella di posta certificata si riceve dal proprio provider di posta certificata una ricevuta di accettazione, firmata dal gestore stesso, che attesta il momento della spedizione ed i destinatari (distinguendo quelli normali da quelli dotati di PEC.); le informazioni sono disponibili sia in formato testo, leggibile, sia in formato xml, più facilmente elaborabile.

Integrità del messaggio
Il gestore di posta certificata del mittente crea un nuovo messaggio, detto busta di trasporto, che contiene il messaggio originale e i principali dati di spedizione; la busta viene firmata dal provider, in modo che il provider del destinatario possa verificare la sua integrità (ovvero che non sia stato manomesso nella trasmissione).
A completa garanzia dell’integrità del messaggio mittente e destinatario sono obbligati ad utilizzare la casella di PEC solo tramite protocolli sicuri, come descritto in precedenza.

Certificazione della consegna
Un messaggio di posta certificata viene consegnato nella casella del destinatario inserito nella sua “busta di trasporto”. Non appena effettuata la consegna il provider del destinatario invia al mittente la ricevuta di consegna. Anche in questo caso si tratta di un messaggio email, firmato dal gestore stesso che attesta:

  • la consegna
  • data e ora di consegna
  • contenuto consegnato

Va sottolineato l’ultimo punto: infatti la ricevuta di consegna contiene, in allegato, anche il messaggio vero e proprio (con tutti i suoi eventuali allegati). Questo significa che la posta certificata fornisce al mittente una prova, firmata dal provider scelto dal destinatario, di tutto il contenuto che è stato recapitato (con data e ora di recapito). Questa è una delle caratteristiche più significative che distingue la posta certificata dai normali mezzi per l’invio di documenti ufficiali in formato cartaceo.

I Vantaggi

Il servizio di Posta Elettronica Certificata si pone l’obiettivo di soddisfare nella maniera più semplice e meno intrusiva possibile i requisiti di tutte le organizzazioni in tema di PEC, sia che necessitino semplicemente di alcune utenze attraverso cui scambiare messaggi con i propri interlocutori di PEC pubblici o privati, sia che preferiscano garantirsi una presenza maggiormente riconoscibile e rappresentativa attraverso la personalizzazione del dominio di PEC utilizzato.
Il servizio PEC, per sua stessa natura, mostra una serie considerevole di vantaggi rispetto agli altri attuali sistemi certificati (raccomandata A/R, Fax, corriere espresso) I principali sono:

  • Ogni formato digitale può essere inviato tramite posta elettronica certificata
  • L’avvenuta consegna della mail viene garantita, nel caso non sia possibile consegnare il messaggio l’utente viene informato
  • I messaggi hanno validità legale
  • Vi è certezza sulla provenienza e sulla destinazione dei messaggi
  • L’invio dei messaggi ha mediamente costi decisamente inferiori
  • I messaggi possono essere consultati da ogni computer connesso a internet

2000net – PEC

  • è conforme a quanto disposto dalla normativa vigente in materia (norme e riferimenti tecnici indicati da CNIPA);
  • garantisce il tracciamento dell’intero processo di trasferimento;
  • rende opponibile a terzi la provenienza, l’avvenuto invio e l’avvenuto recapito del messaggio;
  • assicura trasparenza rispetto alla natura del messaggio e indipendenza dal client di posta utilizzato.

Per essere fruito non richiede l’installazione di alcun software aggiuntivo sulla postazione dei titolari delle caselle di Posta Elettronica Certificata ed è compatibile con i più comuni client di posta (es. MS Outlook, Eudora, Lotus Notes).

I fattori di sicurezza specifici del servizio “2000net-PEC” sono:

  • la ricevuta di accettazione del gestore mittente;
  • la ricevuta di avvenuta consegna (indipendentemente dalla lettura del messaggio), che può contenere copia completa del messaggio inviato;
  • l’eventuale avviso di mancata consegna;
  • l’inclusione del messaggio trasmesso dal mittente al destinatario in una busta di trasporto per essere trasmesso integro in tutte le sue parti;
  • il contrassegno temporale di ciascun messaggio;
  • la non accettazione da parte del gestore mittente di messaggi con virus informatici rilevati (che quindi non vengono trasmessi);
  • il non recapito da parte del gestore destinatario di messaggi con virus informatici rilevati (con notifica al gestore mittente);
  • la certificazione dell’autenticità della casella mittente (diversamente dalla posta elettronica non certificata dove la casella mittente è facilmente falsificabile);
  • le informazioni di sicurezza (log dei messaggi) richiedibili in copia al gestore (che li conserva per 30 mesi garantendone riservatezza, sicurezza, integrità e inalterabilità nel tempo).
27/09/2013

Normativa sui Cookie


2000net utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza durante la visita sul sito.
Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookie

maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi